Archive for the ‘Soluzioni’ Category

Guardare video in Streaming senza limiti di Tempo!

Martedì, Maggio 19th, 2009

Il più noto tra i siti di streaming è MegaVideo, che impone agli utenti non premium un limite di 72 minuti di visione dei video. Insomma, se inizi a guardare un film hostato su MegaVideo, dopo 72 minuti (meno della durata media di un film) un messaggio ti avviserà che lo streaming è stato bloccato, e che bisognerà attendere 50 minuti per continuare la visione. L’alternativa diventa quella di effettuare un upgrade a pagamento dell’account.

Tale blocco è legato all’indirizzo ip, pertanto se a molti basterebbe spegnere e riaccendere il modem ottenendo un nuovo indirizzo ip per continuare la visione del film, chi ha un indirizzo ip statico si ritroverebbe costretto ad attendere i 50 minuti per continuare. O chi come gli utenti Fastweb utilizza indirizzi ip comuni potrebbe vedersi comparire il messaggio senza aver nemmeno iniziato a vedere il film.

Per poter risolvere questo problema esistono diverse soluzioni, quella che si rivela più efficace consiste nell’ulilizzo di Illimitux, un plugin per Firefox, che entra in funzione nel momento in cui apriamo una pagina di Megavideo.

Illimitux è un plugin che permette di rimuovere le restrizioni imposte dalle piattaforme di streaming come Veoh, MegaUpload o MegaVideo. Nasce allo scopo di guardare liberamente i video senza essere soggetti a restrizioni. Quando navighi per questi siti, Illimitux identifica la fonte video e mostra in un piccolo riquadro accanto alla SideBar del browser chiedendoti se vuoi rimuovere il limite. Una volta che si clicca su di esso,verrete re-indirizzati al sito web di Illimitux per poter vedere il video interamente.

L’estensione per Firefox si può scaricare gratuitamente da qui.

La fine del Worm Conficker?!

Lunedì, Marzo 16th, 2009

Il Worm Conficker ha fatto parlare di sè, con più di diecimila computer infetti.

Se i dati relativi agli Stati Uniti parlano di un computer infetto ogni 100, in Paesi come Cina, Russia e Brasile il tasso di infezione si aggira intorno al 41%. Secondo gli esperti di sicurezza, a essere maggiormente colpiti sono quei Paesi in cui si trovano molte copie di Windows illegali, sulle quali gli utenti no applicano le patch.

Ma forse ora il vaccino è stato trovato e arriva dalla Romania.

BitDefender ha messo online un tool in grado - secondo le promesse della società - di rimuovere tutte le versioni del worm Conficker/Downadup, del quale spuntano continuamente nuove varianti.

Secondo il produttore rumeno, Conficker non è in grado di opporsi all’azione del tool, disabilitandolo come invece fa con il sistema di aggiornamenti automatici di Windows, il Centro Sicurezza e Windows Defender.

L’utilità di rimozione di Conficker è disponibile gratuitamente online sul sito bdtools.net, un dominio che non viene bloccato dal worm.

Usciremo dalla stato di quarantena?!

Hotmail: Live Mail e il supporto POP3 e Smtp… la tua posta… ora sul tuo PC

Lunedì, Febbraio 16th, 2009

Da circa un mese c’è stata la cessione di Hotmail da parte di Microsft, diventando così Live Mail. Tale gruppo ha deciso (finalmente), di fornire un supporto POP3 e Smtp a tutti gli utenti di nove nazioni (le altre verranno al seguito). Tra questa nove nazioni compare, fortunatamente, anche l’Italia.

Ma come impostare il nostro client di posta elettronica al fine di scaricare la posta elettronica sul nostro Pc?? Il tutto è molto semplice.

- Aprire il client di posta (outlook, thunderbird… etc….) ed andare nelle impostazioni dell’account e  come username indicare il proprio indirizzo di posta elettronica ([email protected]) e relativa password personale;

- Indicare come server di posta in entrata pop3.live.com, sulla porta 995 e spuntando l’opzione SSL;

- Indicare come server di posta in uscita smtp.live.com, sulla porta 25 e spuntando TLS/SSL.

- Cliccare su OK o applica e riavviate il client.

Molto probabilmente avrete piccoli problemi. Per la posta in entrara provate a controllare alcune impostazioni relative alla posta elettronica sul web, seguendo due semplici consigli:

- Entrare nella posta Hotmail da web, usando il proprio Browser (IE, Firefox…):

- In alto a destra, vi sarà una scritta Opzioni, cliccateci su;

- Si aprirà un piccolo menù a tendina. Vo dovrete cliccare su altre opzioni;

- Comparirù un lista. Voi andate nella sezione “Personalizza la tua posta” e cliccate su “Impostazioni della pagina Windows Live Today” e selezionate l’opzione “Ignora la pagina Windows Live Today e vai direttamente alla Posta in arrivo”.

- Cliccate su salva.

Per la posta in uscita, provate a spuntare l’opzione  TLS ed autentificazione per il server in uscita ed eventualmente reiserite il proprio indirizzo e password di hotmail.

 

- In entrembi i casi, riavviate il client di posta ( se fosse stato gia chius, riapritelo!!!).

Il problema dovrebbe esser risolto. Così possiam evitare di usare programmi escamotage come freepops o WebMail.

Buon Lavoro.

Apriamo i documenti .WPS di MS Works con MS Office…

Venerdì, Gennaio 9th, 2009

Nel precedente Post abbiamo risolto il problema dell’apertura dei file “docx” di MS Office 2007 con versioni precedenti di MS Office; bene …

in questo Post invece risolveremo il problema di aprire con MS Word un file con estensione “wps” generato dal secondo Word editor di Microsoft: MS Works.

Ho ricevuto diverse e-mail dai lettori con la disperata richiesta di scoprire se esisteva una procedura per aprire i file con estensione “wps” pur non possedendo MS Works.

Per fortuna esiste anche questa procedura…

Microsoft ha rilasciato un pacchetto di compatibilità per MS Office. Una volta installato  avrete la possibilità di aprire i file “wps” dalla schermata “Apri…” di MS Word.

Il pacchetto da scaricare si tratta di un file eseguibile autoinstallante:

SCARICA PACCHETTO DI COMPATIBILITA’ WPS PER MS WORD

Una volta installato, riavviate il computer. Un altro problema risolto!

Buona Navigazione.

Apriamo i documenti di word 2007 con versioni precedenti!!

Venerdì, Gennaio 2nd, 2009

Da quando Microsoft ha introdotto con word 2007 il nuovo formato  .docx  molta gente  si  è  trovata persa nel capire perchè non riusciva ad aprire il file a casa dell’amico, a scuola, dal parente, all’Università e blà blà blà.

Questa estensione si tratta di un file XML compresso con metodo ZIP. Rispetto all’estensione .doc permette ulteriori effetti, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni dei caratteri. Inoltre, permette di applicare alle immagini cornici sfumate e altri effetti, come il riflesso.

Ma chi lo dice a Zio Bill che a noi del nuovo formato non ci interessa e che forse avremmo gradito di più sapere se quel documento scritto una giornata intera sarebbe stato compatibile sui computer che non avevano Office 2007 perchè a nessuno gli passava per la testa di spendere soldi per un nuova Suite Office???

Bene…per fortuna si è ricordato di mettere a disposizioni degli utenti un pacchetto di conversione e compatibilità!

Come fare:

1. Seguite questo link.

2. Cliccate su Download, dopo aver selezionato la propria lingua.

3. Installate il pacchetto scaricato (FileFormatConverters.exe).

4. Ora nel vecchio word potrete aprire anche il file di word 2007 (.docx)

Perfetto! Un altro problema risolto!

Buona navigazione.

Trasformiamo il look di XP in Vista!

Venerdì, Gennaio 2nd, 2009

Per tutti coloro che amano la veste grafica di Vista ma amano la stabilità del noto XP, ecco una utility simpatica in grado di trasformare il look di Windows XP in quello di Vista.

Personalmente punterei direttamente a Linux :-) , ma per solidarietà ai Fan di Zio Bill ve la giro comunque.

La prima cosa da fare e scaricare il software da questo link:

Pack (mirror US)

A scaricamento terminato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (VTPxxx.exe) e, nella prima finestra che si apre, fai click sul pulsante Next. Accetta dunque la licenza di utilizzo del programma, spuntando la voce I accept the terms in the license agreement.

Adesso clicca su Next per cinque volte consecutive, metti il segno di spunta su tutte le voci delle schede Install Components e 3rd-party Applications Agreement, clicca poi su Next e Transform.

Al termine della procedura, prima di riavviare il computer, fai click su Annulla negli avvertimenti relativi alla sostituzione dei file originali di Windows, per poi confermare la conservazione delle versioni non riconosciute di questi ultimi.

Al nuovo avvio del sistema potrai notare l’avvenuta trasformazione del tuo Windows XP in Windows Vista.

Nel caso in cui fosse stato mantenuto lo stile grafico di Windows XP, per applicare quello di Vista, non dovrai fare altro che cliccare con il tasto destro del mouse in uno spazio vuoto del desktop, selezionare la voce Proprietà, la scheda Aspetto, la voce Windows Aero dal menu Finestre e pulsanti, e fare click su Applica.

Link a Softpedia 

Buon divertimento.

WiMax: Ecco le prime tariffe e le coperture iniziali…

Mercoledì, Settembre 24th, 2008

Il tanto atteso servizio WiMax, finalmente è diventato realtà. La Linkem ha gia proposto le sue prime tariffe e le sue mappe di copertura. Ricordiamo a tutti che il WiMax è un servizio riguardante l’offerta della banda larga in modalità wi-fi.

Linkem ha così esposto il suo piano d’azione…

(more…)

Service Pack 3 per Windows XP… finalmente on line!!

Venerdì, Maggio 9th, 2008

Grazie Microsoft!! Dopo mesi di attese, finalmente è scaricabile dal sito della casa produttrice il fantastico Service Pack 3, che non è altro che un insieme di tutte le patch rilasciate dall’uscita del service pack 2 fino ad oggi…

La versione in italiano e scaricabile in due modi:

- versione eseguibile

- versione ISO

Rammentiamo alcuni accorgimenti:

Se avete installato Internet Explorer 6.0, e aggiornate a Windows XP SP3, il sistema resterà con Internet Explorer 6.0 installato e non sarà possibile disinstallarlo, ma sarà possibile aggiornarlo ad una versione successiva (7.0 o 8.0);

Se avete installato Internet Explorer 7.0, e aggiornate a Windows XP SP3, il sistema resterà con Internet Explorer 7.0 installato e non sarà possibile disinstallarlo per passare ad esempio ad Internet Explorer 6.0, ma sarà possibile aggiornarlo ad una versione successiva (8.0);

Se avete installato Internet Explorer 8.0 Beta, e aggiornate a Windows XP SP3, il sistema resterà con Internet Explorer 8.0 Beta installato e non sarà possibile disinstallarlo.

Buon Lavoro.

OutLook Express e Hotmail: è rottura!!

Lunedì, Aprile 21st, 2008

Salve popolo del web!! Oggi inizio di una nuova settimana lavorativa. Bhe! Iniziamo con una bella notizia: vi comunico la “rottura” fra OutLook Express e Hotmail. Infatti a partire dal 30 giugno Microsoft disattiverà dal proprio servizio email, il supporto a DAV (Distributed Authoring and Versioning), il protocollo utilizzato da OE per gestire gli account Hotmail.

Ciò sarà possibile solo dietro un abbonamento HotmailPlus; in alternativa a OutLook Express, Microsoft raccomanda l’uso del più giovane e altrettanto gratuito Windows Live Mail: quest’ultimo è in grado di supportare il nuovo protocollo usato da Hotmail, DeltaSynch, che stando a BigM, fornisce una più sicura e avanzata modalità di accesso alla propria casella di posta su Web.

DS è stato progettato per gestire un quantitativo di dati molto più grandi rispetto a DAV, permettendo una gestione della Inboz molto più sicura ed efficiente.

Una volta installato sul proprio pc, Windows Live Mail sarà in grado di importare tutti i messaggi e i contatti di OutLook Express, e sebbene Microsoft non garantisca che i due programmi possano coesistere pacificamente sulla stessa macchina, è generalmente possibile utilizzarli insieme.

Questo brusco cambiamento, ha messo in discussione, l’utilizzo di alcuni software, come WebMail, che permettevano l’utilizzo di altri Client come Thunderbird, per scaricare sul proprio pc la tanto desiderata posta Hotmail. Dietro le solite motivazioni di sicurezza in realtà si potrebbero celare altre risposte molto meno convincenti:

- Incoraggiare gli utenti Hotmail a migrare verso il nuovo protocollo DeltaSync , obbligando ad usare Windows Live Mail come Client di posta;

- Scoraggiare gli stessi dall’uso dei protocolli “POP/SMTP”;

- Incoraggiare l’abbandono dello studio di applicazioni freeware, per la lettura della posta su Client “non convenzionali”.

Speriamo in uno studio più approfondito da parte degli autori di WebMail, e che al più presto risolvano il problema, visto che il protocollo DeltaSync non è stato ancora reso pubblico.

Nel frattempo, per gli utenti Hotmail e non solo, che hanno desiderio di utlizzare come client di Posta Thunderbird, posso seguire alcuni semplici passi, indicati qui.

Buon lavoro!!!

Service Pack 3 for Windows XP.

Giovedì, Aprile 17th, 2008

Salve popolo, come promesso dagli scagnozzi di Zio Bill, il tanto atteso Service Pack 3 for Windows Xp, detto anche l’ammazza Vista, arriverà sui nostri desktop martedì 29 aprile!! Il Serivice Pack 3 sarà disponibile dalla sezione download del sito della Microsoft. Sostanzialmente il SP 3 conterrà tutte le patch di sicurezza uscite dopo la publicazione del SP 2, ed in più, metterà a disposizione un nuovo sistema un client Network Access Protection (NAP), cioè di una piattaforma che permette di gestire a distanza la sicurezza delle macchine connesse in rete, con possibilità di sospendere le attività di quelle che si presentano a rischio di infezione virale o comunque sotto attacco informatico.La tecnologia è stata sviluppata da Microsoft con molti partner di primaria importanza, tra cui Capgemini, TredMicro e Nortel e consiste nell’assegnare un codice (certificato) dopo aver verificato lo stato di sicurezza di ogni computer connesso in rete; e sulla base della certificazione del grado di sicurezza -modulato ad esempio sul regolare aggiornamento degli antivirus o del sistema operativo in sé- lo scambio dei dati provenienti da una data macchina può anche essere completamente bloccato.

Buon Download!!!