Cerca con google >>>>>>>

1° parte - Guide Ubuntu - Rendere Ubuntu Multimediale

La maggior parte dei codec che noi utilizziamo per vedere video e ascoltare musica sono protetti dal diritto d’autore. Un esempio sono i file audio in mp3 o filmati in formato Quicktime, Realmedia, WindowsMedia con Wmv, ecc.

Ubuntu, essendo una distribuzione libera da software coperto da copyright, non permette la riproduzione dei formati protetti. Quindi dopo aver installato la distro per la prima volta ci si trova di fronte ad un ambiente molto limitato nella riproduzione multimediale mettendo in crisi l’utente che si avvicina per la prima volta a questo sistema, specie se viene da un ambiente windows.

In realtà le potenzialità di un sistema GNU/linux sono talmente vaste da poter venire incontro ad ogni possibile esigenza, l’unico requisito è quello di cercare, leggere e capire.

1) La prima fase è stata superata; avete trovato questa guida, o forse la guida ha trovato voi :-)

2) Se state leggendo queste poche righe siete a buon punto…

3) Cerchiamo di capire come riprodurre i formati protetti con Ubuntu:

Per prima cosa dovrete aggiungere i repo di Medibuntu, che contengono tutto ciò che occorre in tema di codec e applicativi multimediali.

Per aggiungere i repo di medibuntu, apriamo una finestra di terminale (Applicazioni>Accessori>terminale) e scriviamo questa riga:

# sudo wget http://www.medibuntu.org/sources.list.d/hardy.list -o /etc/apt/sources.list.d/medibuntu.list

Per poter procedere, inserite la vostra password di root e poi premete INVIO.

Terminato il download e l’inserimento di Medibuntu, installiamo la chiave GPG (garantisce la sicurezza dell’archivio di pacchetti) digitando:

# sudo apt-get update && sudo apt-get install medibuntu-keyring && sudo apt-get update

Perfetto, ora siamo pronti per installare ciò che ci serve.

Aprite il vostro gestore di pacchetti - Synaptic - e cerchiamo questi pacchetti:

gstreamer0.10-gnonlin

gstreamer0.10-plugins-farsight

lame

lame-extras

libdvdcss2

libdvdnav4

libxine1

libxine1-all-plugins

totem-xine

ubuntu-restricted-extras

w32codecs

Bene…ora selezionate per l’installazione ogni pacchetto trovato e alla fine applicate le modifiche. Ora siete pronti per gustarvi ogni tipo di contenuto multimediale con i vostri lettori standard Rhythmbox e Totem.

Volete cambiare players per gustarvi meglio i vostri media preferiti? Nessun problema!

Nel prossimo post vedremo come fare e cosa ci viene offerto!

Buon divertimento!

Tags: , , , ,

2 Responses to “1° parte - Guide Ubuntu - Rendere Ubuntu Multimediale”

  1. Ubuntone Says:

    Ciao, volevo installare il repo di medibuntu. Se volessi farlo in modalità grafica come faccio a installare la chiave GPG? Come devo procedere? Grazie.

  2. Linus Says:

    Ciao Ubuntone!

    La procedura è semplicissima:

    1) Vai in Sistema>Amministrazione>Gestore pacchetti synaptic
    2) Ora dal menu di Synaptic, vai su Impostazioni>Archivi dei pacchetti,
    si aprirà la finestra “Sorgenti Software”
    3) Spostati sulla scheda “Software di terze parti”, clicca su “Aggiungi” ed
    inserisci la seguente riga:

    deb http://packages.medibuntu.org/ hardy free non-free

    Infine, clicca su “Aggiungi sorgente” per rendere effettivo l’inserimento.

    Ora occore aggiornare i pacchetti, cliccando da Synaptic “Ricarica”.

    Ti darà l’errore GPG, perche non hai installato ancora la chiave.
    Per installarla, da synaptic, vai su “Cerca”, inserisci medibuntu-keyring e infine clicca su “cerca”.

    Ora non ti resta che fare doppio click sul pacchetto trovato per installarlo. Infine clicca su “Applica” per installare la chiave.

    Finito. Non dovresti avere difficolta. Grazie per la visita.

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.